Il Calendario Lunare Cinese

Il Calendario Lunare cineseIl Calendario lunare cinese come funziona?

Il Calendario Lunare cinese, detto anche tradizionale cinese, è un calendario lunisolare basato sul calcolo dei movimenti (e ovviamente delle fasi) della Luna

Fasi Lunari il video

e della rivoluzione terrestre attorno al Sole. 

Fetonte e il primo veicolo solare (I)

Veicolo solare nell’antica Grecia (II)

Usato sin dall’antichità per scandire il ritmo della vita quotidiana, dei rituali e delle festività, è consultato ancora oggi nelle zone rurali per programmare i giorni per la semina o il raccolto, ma anche per eventi o attività importanti che nulla hanno a che fare con la natura in senso stretto ma che possono avere un  grande impatto sulla vita quotidiana, vedi la data del matrimonio o della proposta dello stesso, il trasloco, decisione di cambiare lavoro ecc.

Detto che oramai in Cina il computo del tempo viene scandito dal “nostro” calendario gregoriano

Solstizio di inverno 22 dicembre

per tutte le feste e ricorrenze tradizionali (vedi Festa di Primavera e/o Capodanno Cinese)

Capodanno Cinese 2020 anno del Topo

o, per esempio, la Festa di Metà Autunno, ci si basa sull’antico calendario lunare.

Ma quali sono le origini de Il Calendario Lunare cinese?

La compilazione de il calendario lunare cinese risale alla dinastia Xia (XXI – XVI sec a.C) e fu tramandato, sia pure con con alcune modifiche, fino al 1912 d.C, quando fu ufficialmente introdotto, con la fondazione della Repubblica Cinese, il calendario gregoriano nel 1912. Ma non è tutto: alla faccia del nazionalismo e dei campanili, il calendario introdotto dalla dinastia Tang (618 – 907 d.C.), chiamato anche Calendario Huangji, fu adottato anche in Giappone, Corea e Vietnam e ancora oggi in questi paesi, così come in Cina, le festività seguono il calendario tradizionale.

Ma come funziona Il Calendario Lunare cinese?

Come detto sopra, il calendario cinese si basa principalmente sul calcolo delle fasi lunari e della rotazione della Terra attorno al Sole. Un anno è composto da 12 mesi che iniziano ad ogni fase di luna nuova, ovvero quando Luna e Sole sono allineati. Chuyi è il nome del primo giorno di ogni mese che conta 29 o 30 giorni. Inoltre, come nel caledario gregoriano, ci sono “anni bisestili” con un giorno in più per far coincidere i termini con la rotazione terrestre.
Ecco l’elenco dei 12 mesi (con relativo nome e fenomeno caratterizzante):

  1. Zhēngyuè – Primo mese dell’anno.
  2. Xìngyuè – Mese dell’albicocco (fioritura degli albicocchi)
  3. Táoyuè – Mese del Pesco (fioritura dei peschi)
  4. Huáiyuè – Mese del Corrubo (fioritura dei corrubi, pianta conosciuta come Sophora Japonica, e noto anche come acacia del Giappone)
  5. Púyuè – Mese del Carice (pianta della famiglia delle Ciperacee),  durante il quale si celebra la festa delle Barche Drago. 
  6. Héyuè – Mese del Loto (sbocciano i fiori di loto).
  7. Qiǎoyuè – Mese dell’abilità (un tempo nel settimo giorno i questo mese, le donne mostravano le loro abilità domestiche).
  8. Guìyuè – Mese dell’Osmanto (sbocciano i fiori di osmanto,  arbusto sempreverde della famiglia delle Oleaceae).
  9. Júyuè – Mese del Crisantemo (sbocciano i fiori dei crisantemoi).
  10. Yángyuè – Mese Yang, lato luminoso (per il Taoismo, periodo nel quale l’energia Yang è maggiore).
  11. Dōngyuè – detto Mese d’inverno, visto che solstizio invernale cade in questo mese.
  12. Làyuè – Mese delle conserve (si iniziano a preparare la carne da conservare per il Capodanno; è tradizione venerare le divinità e gli antenati.

Ma quali sono le date e i periodi importanti per il Calendario Lunare cinese?

  • L’inizio del nuovo anno, che corrisponde alla Festa di Primavera (o Capodanno Cinese), cade tra il 20 gennaio e il 20 febbraio del calendario gregoriano

Capodanno Cinese 2020 anno del Topo

  • il solstizio d’estate (il giorno più lungo dell’anno, che cade il 21 o 22 giugno)
  •  solstizio d’inverno (il giorno più corto dell’anno e cade il 21, 22 o 23 dicembre).
    Va ricordato come a partire da questi due giorni, si divida l’anno in 24 periodi solari, due per ogni mese. Ogni tre anni circa, la disparità tra i mesi lunari e i periodi solari è tale che è necessario aggiungere un mese: nel 2020 infatti ci sarà un “doppio” quarto mese lunare.

Ma qual è il backgraound de il Calendario Lunare cinese?

Il calendario tradizionale cinese si basa e mixa conoscenze che legano insieme l’astronomia e l’agricoltura, come il calcolo dei periodo solari e delle quattro stagioni. Ospita altresì i fondamenti della teoria dei Cinque Elementi; secondo gli antichi Cinesi, infatti, tutto l’Universo fisico era riconducibile a 5 elementi principali: metallo, legno, acqua, fuoco e terra. 

https://www.viaggio-in-cina.it/guidaturistica/la-cina-in-breve/calendario-cinese.htm

Altri spunti su…

Calendario della Luna Verde

Photo by Luigi Viazzo with Huawei P8 Lite via Instagram

CALENDARIO CINESE: CALENDARIO LUNARE O SOLARE

Precedente I Giorni della Merla storia o leggenda? Successivo San Giovanni Bosco e Oratorio