Luna Blu – Blue Moon astronomia o leggenda?

Luna Blu

Luna Blu tutta la verità

Luna Blu si fa presto a dire ma… esistono in realtà due Lune Blu.

Facciamo un po’ di ordine:
Nel primo caso la Luna diventa blu al secondo plenilunio nel corso di un mese.
Il secondo caso di Luna Blu si verifica quando all’interno di una stagione ci sono quattro Lune piene (normalmente ce ne sono solo tre). Luna Blu è dunque la quarta Luna piena.

La Luna Blu stagionale è probabilmente più antica e legata alle tradizioni dei popoli pagani, per i quali l’anno era conteggiato in stagioni e partiva al Solstizio invernale: da qui si iniziava a contare le lune.
In tempi più recenti le lune sono invece ordinate a partire dal mese di gennaio.

Questa eccezionalità rivestiva il plenilunio blu di un’alea particolare.
Diventava un punto di riferimento per richieste, auspici e aspettative.
Dunque, come visto, il colore della Luna non c’entra, come neppure entrano in gioco le dimensioni, o la distanza del nostro satellite naturale.
Però una Luna Blu o meglio azzurra si rese visibile il 26 settembre 1950. Il fenomeno fu dovuto alla presenza di polveri nell’atmosfera terrestre sollevate da vasti incendi di foreste in Canada. Un’altra si registrò il 27 agosto 1883 e all’origine vi fu il materiale sollevato dall’esplosione del vulcano Krakatoa.

Una davvero speciale fu avvistata nel film i Puffi del 2011, quando il nostro satellite assunse una colorazione bluastra per permettere il ritorno a casa dei piccoli omini blu.
Lune verdi furono invece avvistate in Svezia nel febbraio del 1884.

Tabella prossime Lune Blu

Mensili

2020: 1 e 31 ottobre

Stagionali

2019: 18 maggio

2021: 22 agosto

Ispirato by Calendario della Luna Verde

English Version

There are actually two Blue Moons.

In the first case, the Moon turns blue at the second full moon in the course of a month.
The second case of the Blue Moon there are when four full moons occur in a season (normally there are only three). Blue Moon is therefore the fourth Full Moon.

The seasonal Blue Moon is probably more ancient and linked to the traditions of the pagan peoples, for which the year was counted in seasons and left at the Winter Solstice: from here it began to count the Moons.
In more recent times the moons are instead ordered starting from the month of January.

This exceptionality covered the Blue Full Moon of a particular alea.
It became a point of reference for requests, wishes and expectations.
So, as we have seen, the color of the Moon has nothing to do with it, nor does the size or the distance of our natural satellite.
A real Blue Moon became visible on September 26, 1950. The phenomenon was due to the presence of dust in the Earth’s atmosphere raised by vast forest fires in Canada. Another was recorded on 27th August 1883 and at the beginning there was the material raised by the explosion of the Krakatoa volcano.

A very special one was seen in the film the Smurfs of 2011, when our satellite took on a bluish color to allow the return of little blue men to home.
Green moons were instead sighted in Sweden in February 1884.

Next Blue Moon

Monthly

2020: October the 1st and 31th

Seasonal

2019: May the 18th

2021: August the 22th

Il link @ Sport

Il link @ Musica

Traduzione in latinorun per gioco (by Web Tran) et Glosbe

Hyacinthae Lunae ibi sunt duo.
In primo casu lunae plenae in mense secundo de hyacintho vertit.
In secundo casu accidit tempore recurrat pleniluniis hyacinthus (plerumque tantum tria). Hyacinthae lunae est sic a quarta luna plena.
Atlas Orbis Puteulanus verisimile est potissimum temporivam et seniorem populum paganus traditionis, ex tenetur, pro quo et tempora anni magni instar coepi in bruma, idem numerare coepi in Calendis coram Domino.
Ad propiora tempora accedentes Lunis, provincias edidi, initium Ianuarii.
Haec omnia hyacinthae lunae maxime plenae eximia induit ignotas causas.
Factus est signum aliquod quo petitiones, praeter spem et votum.

Sicut visus colorem nihil lunae sicut etiam sua magnitudine vel naturalis satellite distantia.
Visibilis factus hyacintha sed cerulea immo XXVI Septembris MCML. erat illud phaenomenon ex praesentia Domini in terris est scriptor atmosphaera pulvis in Canada magnam silvam ignes. Alius est memoriae XXVII Septembris, MDCCCLXXXIII erat in principio, et levavi materia Vulcani Krakatoa per crepitus de monte.

A visum est valde specialem film ad Narnia MMXI, cum in lunam tulit de hyacintho reditus in domum suam patitur, ut imbueretur de hyacintho paulo hominum.
Lune pro viridi colore respersa sunt in Suetia Februarii MDCCCLXXXIV.

Tabula proximarum Hyacintharum Lunarum 

Menses 

MMXX: I et XXXI October

Tempora Anni

MMXIX: XVIII Maius

MMXXI: XXII Augustus

Foto by Luigi Viazzo con Samsung Galaxy SIV rielaborata @ Computer

La rara LunaBlu di Pasqua: è la seconda dell’anno

 

Precedente Migrazioni: gli uccelli si orientano con le stelle? Successivo Parental Control @ Consolle