Natale ortodosso 7 gennaio

Natale ortodossoNatale ortodosso oggi?

Natale ortodosso in data astrale 7 gennaio 2020; il Natale arriva con qualche giorno di ritardo?
Questioni religiose in vista e/o all’orizzonte?
Errore temporale? Errato calcolo del giorno della Natività?

Giorno di Natale: disco Rosso

Nulla di tutto ciò. Si tratta solamente (?) di un banale (?) problema (se tale lo si vuole definire) di calendario.
Bisogna ricordare infatti che nel 1582 papa Gregorio XIII decise di modificare il vecchio calendario introdotto da Giulio Cesare (chiamato in suo onore giuliano in quanto vide la luce sotto il regno di Giulio Cesare nel 45 a.C.). L’uso di questo calendario, che non teneva conto di alcuni sfasamenti astronomici (vedi il link sottostante)

Solstizio di inverno 22 dicembre

rese (in pratica) necessario il passaggio a uno nuovo e più preciso detto Gregoriano (perché anch’esso prende il nome dal suo ispiratore) e, per far quadrare i conti (astronomici e stagionali), i giorni tra il 5 ed il 14 ottobre 1582 furono cancellati; ecco spiegato il motivo per il quale nostro 25 dicembre diventò il 7 gennaio, naturalmente per chi non aveva effettuato l’upgrade al nuovo computo del tempo.

Ma chi festeggia il Natale ortodosso computando il tempo secondo il “vecchio” Calendario giuliano?
In Medioriente, ma anche per i cristiani della Chiesa cattolica greco-ucraina e gli ortodossi che vivono in Russia, Bielorussia, Serbia, Croazia, Macedonia. Curiosa la situazione in Egitto, dove i cattolici del Cairo e di Alessandria, con le rispettive province, celebrano la nascita di Gesù il 25 dicembre, mentre quelli che vivono nell’Alto Egitto il 7 gennaio, con gli ortodossi. Ma non è tutto, visto che alcuni hanno preferito adattarsi al cambiamento, vedi in Grecia, dove il Natale coincide con quello cattolico.

Detto che quindi la nostra Epifania con i relativi Re Magi

Sei Re Magi e Guerre Stellari

diventa la Vigilia di Natale, come si festeggia il natale ortodosso?
Secondo la tradizione è preceduto da un lungo periodo di digiuno e preghiera che dura addirittura quaranta giorni. Tale digiuno si conclude generalmente in chiesa con la solenne Messa di Mezzanotte, al termine della quale i fedeli intonano l’inno di Natale ed al centro della chiesa viene portata l’icona della Natività: una candela accesa che simboleggia la Stella Cometa.

Cometa o Stella di Natale?

Altra differenza da sottolineare. Diversamente dalla Chiesa cattolica, nei paesi ortodossi non esiste il presepe come rappresentazione della nascita di Cristo, mentre è viva la tradizione di addobbare l’albero di Natale…

Presepe e Albero di Natale, la storia vera

Ma non è tutto: per esempio in Grecia, invece di Babbo Natale (o San Nicola), i bambini ricevono i regali da San Basilio il 1° di gennaio (il nostro Capodanno).

San Nicola e Babbo Natale? (parte I)

Babbo Natale – San Nicola (parte II)

Babbo Natale Rosso già San Nicola (III)

Altri spunti su…

Calendario della Luna Verde

Photo by Luigi Viazzo with Huawei P8 Lite

Natale-ortodosso

Fonte
https://www.famigliacristiana.it/articolo/natale-ortodosso-ecco-perche-si-festeggia-il-7-gennaio.aspx

Precedente Condominio Gioco e presentazione sfogliabile Successivo Teseo storia vera e Immortal (I)