Hockey su Prato Olimpiadi ieri e oggi

Hockey su PratoHockey su Prato dalla Storia alle Olimpiadi

Hockey su prato sport olimpico di squadra i cui match si disputano su campi preferibilmente in erba sintetica (ma anche 100% in erba naturale come da tradizione o ancora altro materiale).
Detto che si sono appena conclusi i tornei a cinque cerchi con l’affermazione in campo maschile del Belgio (davanti ad Australia e India), mentre sul versante femminile oro a Olanda, argento ad Argentina e bronzo a Gran Bretagna (per tabellone vedi sotto), ecce Hockey su Prato, ovvero sport secondo taluni smile al cugino Hockey su Ghiaccio, mentre secondo altri sarebbe assimilabile al calcio, con la differenza che per colpire la palla si usa un bastone apposito; perché simile al soccer, del quale sono appena terminati i Campionati Europei, edizione itinerante con location in ben 11 stadi, con l’affermazione degli azzurri d’Italia? Forse perché le squadre sono composte da 11 giocatori e possono essere sostituiti con 5 elementi in panchina?
Detto che esistono anche Hockey Indoor, Hockey a Rotelle e Hockey on Line (con i Roller Blade), ecco le regole principali:

  • vietato giocare la palla con la parte tonda del bastone;
  • vietato giocare la palla verso un avversario in maniera pericolosa;
  • vietato giocare con il bastone sopra l’altezza delle ginocchia, oppure frapporsi volontariamente tra la pallina che si sta giocando e l’avversario in modo da impedirgli di intervenire;
  • possibile alzare la pallina: non superando il ginocchio dell’avversario o effettuando dei passaggi scavalcando l’avversario con la pallina (come i cross nel calcio), a patto che la distanza tra quest’ultimo ed il tiratore lo consenta (tecnicamente questo tipo di tiro si chiama flick);
  • vietato toccare la palla con qualsiasi parte del corpo, con esclusione del portiere all’interno della propria area di tiro;
  • la rete può essere segnata solo se la palla viene giocata da un giocatore all’interno dell’apposita area di tiro (ovvero una zona quasi semi-circolare di 14.63 metri).

Hockey su Prato – La Storia
Il gioco dell’Hockey su prato fu introdotto per la prima volta alle Olimpiadi di Londra nel 1908, inizialmente come sport maschile, e dall’edizione del 1928 (tenutasi ad Amsterdam) divenne sport olimpico stabile; detto che si registrò un dominio ininterrotto della nazionale indiana fino al 1956 (Olimpiadi di Melbourne – Australia) dall’edizione del 1980 (in quel di Mosca) iniziò a svolgersi anche il torneo femminile, si tratta del terzo sport di squadra, dopo la pallanuoto e calcio, per presenze alle Olimpiadi.

Hockey su Prato, ovvero un gioco con origini molto più antiche e due scuole di pensiero per quanto riguarda le origini: secondo taluni i primi a praticarlo sarebbero stati i persiani, mentre altri la farebbero derivare dalla disciplina giapponese chiamata Dakyu.

Hockey su Prato, ovvero uno sport diffuso in tutto il mondo, ciò in quanto se, fino agli anni settanta del secolo scorso, le nazionali targate India (patri anche degli Scacchi) e Pakistan la facevano da padrone, con l’introduzione dei campi sintetici, ma anche dei materiali sintetici per bastoni e palline, è nata una nuova tecnica di gioco che ha permesso anche alle squadre europee, oceaniche e sud americane di primeggiare.

L’anno di nascita dell’Hockey su Prato, in Italia è il 1935 in vista delle imminenti Olimpiadi di Berlino (anno 1936).

Hockey su ghiaccio Mondiali 2021

Campionati Europei di Calcio Euro 2021

Stadi Europei per campionati di calcio

Scacchi uomo-macchina (computer wins)


Altri spunti e curiosità @

Tabellino Olimpiadi Tokyo 2020-2021

https://www.eurosport.it/olimpiadi/sport/hockey-su-prato/event/hockey-men/

Foto by Wikipedia

https://it.wikipedia.org/wiki/Hockey_su_prato

Fonte

https://storiecorrenti.com/hockey-su-prato/

Cina-Italia: 1-2 #Finals #HockeySeries – Highlights